22 marzo 2007

A rischio la traversata della baia di Maputo

“Bagamoyo”, l’unico natante che consente la traversata della baia di Maputo in grado di trasportare merci, vetture e passeggeri, opera in condizioni di insicurezza, con avarie frequenti, eccesso di carico e mancata osservanza dell’orario, ha ammesso Araújo Mulungo, responsabile della “Transmaritima”, la società che gestisce il natante in funzione dal 1972, pur se ha beneficiato di revisioni e riparazioni generali. Tuttavia, la mancanza di un altro ferry-boat obbliga ad un funzionamento costente in condizioni di instabilità e con eccesso di carico. Da più parti viene fatto notare che il battello non possiede equipaggiamento di soccorso in caso di incidente e che la società sta violando le norme di navigazione, mettendo a repentaglio la sicurezza dei passeggeri i quali, specie nelle ore di punta, affluiscono sull’imbarcazione per recarsi al lavoro o per tornare a casa mentre nei fine settimana molte persone attraversano la baia per recarsi alla spiaggia. Tutto ciò avviene con il silenzio dell’Amministrazione Marittima. L’ultima riparazione generale del natante è avvenuta nel 2002 e da allora le riparazioni sono state solo superficiali. Quando il battello è fermo per avaria la traversata della baia viene assicurata da piccole imbarcazioni insufficienti rispetto al numero dei passeggeri e non adatte a trasportare merci.