09 aprile 2007

Il Banco Mondiale concede crediti per 54 milioni di euro

Il Banco Mondiale ha annunciato la concessione di un credito di 54 milioni di euro per sostenere la seconda fase del Piano Annuale per la Riduzione della Povertà Assoluta (PARPA). L’accordo è stato sottoscritto a Maputo dal Direttore del Banco Mondiale in Mozambico, Michael Baxter, e dal ministro mozambicano della Pianificazione, Ajuba Cureneia. Questo importo, che verrà inserito nel bilancio dello Stato per l’implementazione della seconda fase del Programma di Riduzione della Povertà, verrà utilizzata in interventi di sviluppo economico e sociale del Paese, in particolare nelle località rurali.
La seconda parte del Programma di Riduzione della Povertà prevede l’accesso all’educazione, alla sanità, all’acqua potabile, allo sviluppo economico e alla promozione delle piccole imprese nazionali.
Oltre la metà del bilancio dello Stato (52%) è sostenuto dalle donazioni della Comunità internazionale. Il ministro Cureneia ha affermato che il credito del Banco Mondiale verrà utilizzato per “realizzare gli obiettivi definiti nel Piano Economico e Sociale per l’anno in corso, il quale prevede una crescita del 7%, oltre che per migliorare la quantità e la qualità dei servizi sociali basici”, come la sanità e l’educazione. Il Direttore del Banco Mondiale ha affermato che il sostegno al Mozambico riflette la “buona gestione” dei fondi precedentemente donati, incitando il governo a “continuare lo sforzo per realizzare i programmi previsti” aggiungendo che “Il Governo mozambicano sta conseguendo risultati positivi nella lotta alla povertà”.