06 aprile 2007

La Lega dei Diritti Umani disposta a dare assistenza giuridica alle famiglie vittime dell’esplosione

La Lega Mozambicana per i Diritti Umani intende prestare assistenza giuridica alle famiglie vittime dell'esplosione di Malhazine, ha affermato la sua rappresentante Maria Alice Mabota. In questo momento, ha affermato, vi sono diversi collaboratori della Lega che stanno verificando i danni che, oltre ad avere causato la distruzione di decine di abitazioni, hanno provocato la morte di oltre un centinaio di persone. Nel caso vi siano famiglie a cui lo Stato non riconosce alcun indennizzo, la Lega dei Diritti Umani è disposta a prestare assistenza. “Aiuteremo coloro che lo chiederanno mediante i nostri legali” ha affermato Alice Mabota, “I nostri attivisti stanno attualmente fotografando i danni subiti dalle abitazioni e dagli esercizi commerciali e stiamo raccogliendo fondi per sostenere i cittadini che hanno perso i familiari e i beni a causa delle esplosioni. Abbiamo iniziato a ricevere del materiale da distribuire dalla Croce Rossa mozambicana”. Circa le cause dell'esplosione, un portavoce della Lega ha affermato che “la nostra istituzione sta lavorando con alcuni settori del Governo per accertare la cause dell'esplosione. Rifiutiamo l'affermazione secondo la quale ciò è avvenuto a causa dell’intenso calore. Tuttavia, indipendentemente dalle cause, le famiglie colpite devono essere indennizzate”.