04 maggio 2007

Verranno rimpatriati circa 300 rifugiati africani entro questo mese

Le autorità mozambicane, in collaborazione com l’Alto Commissariato dell’Onu per i rifugiati (ACNUR), rimpatrierà entro la fine del mese circa 300 rifugiati africani, ha dichiarato oggi una fonte ufficiale a Maputo.

La responsabile dell’Acnur ha affermato che la maggior parte dei rifugiati proviene dalla Repubblica Democratica del Congo seguiti dalla Repubblida del Congo e del Ruanda.
In seguito alle elezioni presidenziali del 2006, vinte da Joseph Kabila, diversi rifugiati congolesi in Mozambico hanno infatti manifestato il desiderio di ritornare al loro paese d’origine. “Pensiamo di rimpatriarli entro la fine del mese ed abbiamo raggiunto un accordo a tal proposito con alcune compagnie aeree” da dichiarato il portavoce dell’Acnur. Secondo i dati dell’Istituto Mozambicano per l’Appoggio ai Rifugiati (IMAR), esistono attualmente oltre 7.000 rifugiati stranieri che hanno richiesto asilo politico in Mozambico. La maggior parte (4.560) provengono dalla RD del Congo, seguiti da Burundi, Zimbabwe, Uganda, Sudan, Bangladesh, Afganistan, Sierra leone, Cuba e Eritrea,