22 agosto 2007

Il Mozambico inizierà presto la produzione di antiretrovirali

Il Governo mozambicano ha approvato, in accordo con il Brasile, la produzione di antiretrovirali e di altri farmaci non ancora specificati. Il Mozambico possiede un’elevato indice di infezione per l’Aids e giornalmente, oltre 500 persone, risultano infettate. Il ministro della Sanità mozambicano ha affermato che la localizzazione dell’unità produttiva e l’inizio della produzione devono essere ancora stabiliti e verranno comunicati successivamente, affermando che la realizzazione della fabbrica consentirà “l’accesso immediato agli antiretrovirali ed in seguito ad altri farmaci e potrà inoltre contribuire a formare tecnici specializzati nella produzione di medicinali”.
L’ambasciatore brasiliano in Mozambico ha dichiarato che la produzione dei farmaci inizierà nel 2009 ed il progetto, finanziato in gran parte dal Brasile, avrà un costo di oltre sette milioni di euri. “Molto probabilmente, in accordo con le autorità mozambicane, la fabbrica verrà realizzata in moduli. In una prima fase verranno prodotti antiretrovirali e successivamente antimalarici e antibiotici”. Il Brasile, uno dei primi paesi a fornire antiretrovirali agli ammalati di Aids, ha implementato da tempo un programma di cooperazione medica e prevenzione sanitaria con diversi paesi, tra i quali il Mozambico, la Guinea Bissau, Capo Verde e Timor.