02 agosto 2007

Il Mozambico possiede i salari più bassi dell’Africa Australe

Il Mozambico, tra i paesi appartenenti alla Comunità dell’Africa Australe (SADC), è quello che possiede i salari più bassi, secondo una ricerca effettuata dall’Associazione Economica del Mozambico (CTA). Dallo studio risulta infatti che il salario minimo attuale è di circa 60 Usd, corrispondenti a 1.529 meticais (al cambio attuale di 25,4), contro i 110 dollari (circa 2.800 meticais) di un lavoratore del Botswana. Il Mozambico è seguito dalla Namibia (65 dollari), Madagascar (70 Usd) e Sudafrica (100 Usd). I risultati della ricerca sono stati divulgati a Maputo in occasione di un incontro promosso dall’Associazione Economica del Mozambico in vista del processo liberalizzazione del mercato comune dell’Africa Australe che inizierà il prossimo anno. La ricerca fa riferimento anche al PIB interno, valutato in 6,6 bilioni di dollari, contro i 230 del Sudafrica, e sottolinea che il processo economico previsto porterà benefici quali accesso a prodotti più economici oltre una maggior offerta di impiego da parte delle imprese che investiranno in Mozambico. Il fatto che il Mozambico possieda quattro importanti strutture portuarie (Maputo, Beira, Nacala e Pemba) agevolerà inoltre l’importazione e l’esportazione dei prodotti dei paesi SADC.