11 novembre 2007

Il Capo di Stato mozambicano ricevuto da Benedetto XVI

Il Presidente del Mozambico Armando Guebuza è stato ricevuto, in udienza privata, da Benedetto XVI. Si tratta del primo incontro avuto con il Pontefice dopo la sua elezione a Capo di Stato. Tra gli altri argomenti trattati, Guebuza e il Papa si sono soffermati sul significato dell’accordo di pace firmato nell’ormai lontano 1992 a Roma e sulla conclusione del processo di restituzione dei beni appartenenti alla Chiesa cattolica da parte del governo mozambicano. Il Presidente della Repubblica era accompagnato dal Ministro degli Esteri, Alcinda Abreu e della Giustizia, Esperança Machavele, oltre ad altri funzionari del governo mozambicano. Dopo la visita in Vaticano, Guebuza, che ha trascorso tre giorni in Italia, ha partecipato ad un incontro tra impresari italiani e mozambicani in occasione del quale il Vice ministro del Commercio internazionale, Mauro Agostini, ha affermato che il Mozambico costituisce, per il Governo italiano, un partner importante in cui piccoli e medi imprenditori italiani possono trovare opportunità di investimento, sottolineando come “nelle aree del turismo, della pesca e delle costruzioni civili le imprese italiane possono trovare opportunità interessanti” mentre il Capo di stato mozambicano ha sottolineato a sua volta come sia importante rilanciare le relazioni di cooperazione tra i due paesi nel settore commerciale e politico, auspicando che si rafforzino come un tempo.