05 ottobre 2015

In corso le attività previste per il secondo semestre dell’anno

In Mozambico sono in corso le attività previste per il secondo semestre dell’anno, in particolare la distribuzione di materiale scolastico, alimenti e prodotti per l’igiene personale. Le attività si svolgono nella provincia di Sofala, in diverse località dei distretti di Dondo e Nhamatanda. Ricordiamo che lo scorso anno infatti, a causa della diminuzione delle entrate (Mani Unite si avvale unicamente di risorse donate da privati) siamo stati costretti a chiudere i programmi nella provincia di Maputo. 

Le attività vengono svolte in collaborazione con l’associazione Acçao de Solidariedade e hanno il fine di sostenere l’istruzione e la malnutrizione. Attualmente sono oltre ottocento i minori sostenuti che hanno beneficiato di alimenti, materiale scolastico (quaderni, penne, zainetto ed altro), sapone e vestiario.
Oltre alle distribuzioni, vengono realizzati incontri con le famiglie dei beneficiari con l’obiettivo di sensibilizzare circa il rischio di malattie infettive. Un particolare riguardo viene rivolto alle bambine, il gruppo sociale più esposto alla discriminazione e al fenomeno dei matrimoni precoci.  

La tensione politica resta però sempre alta in diverse zone del Mozambico, come dimostrano i recenti scontri verificatisi vicino a Zimpinga, nel distretto di Gondola, situato nella provincia di Manica. Qui, lungo il tratto stradale della Strada Nazionale 6 che collega Chimoio e Beira, si sono verificati confronti armati tra Frelimo e Renamo (il partito d’opposizione) che ha annunciato la creazione di una forza di polizia separata e di basi militari nelle provincie settentrionali che ritiene di suo controllo, possedendo la maggioranza dei voti.


Ci auguriamo che questa situazione, che sta alimentando il clima di insicurezza tra la popolaizone, termini al più presto e che riprenda il dialogo tra le parti: le ingenti risorse minerarie scoperte negli ultimi anni potrebbero far uscire il Mozambico dalla stato di povertà in cui vive. 


Ecco alcune immagini