13 luglio 2016

Sant' Egidio: continua l'aiuto al Mozambico


Andrea Riccardi, il fondatore della Comunità di Sant’Egidio, è tornato in Mozambico dove ha incontrato il presidente Filipe Nyusi il quale ha rinnovato l’apprezzamento per il ruolo che la Comunità ha avuto nel processo che ha portato termine ad una lunga guerra civile con la firma dell’accordo di pace avvenuta a Roma nel 1994.
Andrea Riccardi ha espresso a sua volta la vicinanza della Comunità al popolo mozambicano nell’attuale fase di politica e militare che, da circa due anni, sta creando disordini al centro del Paese dove la Renamo rivendica la vittoria elettorale, non riconosciuta dal governo del Frelimo. 

Ed è stato lo stesso presidente della Renamo, Afonso Dhlakama, che ha chiesto la presenza della Comunità nei colloqui attualmente in corso per porre fine ad un conflitto che rischia di trasformarsi nuovamente in guerra civile.   

Durante l'incontro sono state ricordate le attività della Comunità di S. Egidio in Mozambico, come il programma DREAM, che ha in cura circa 140.000 malati di Aids e il programma BRAVO per l'iscrizione anagrafica dei bambini, oltre ad altre iniziative a favore delle comunità locali realizzate dalla Comunità.